le somme, i conti, i risultati e i conguagli

Stavo cercando una foto da mettere come ogni apertura di un nuovo post ma non trovo quella adatta.

Così ho deciso di crearla io.

Tutti hanno tirato le somme dell’anno appena finito e io sono giorni che mi chiedo se il mio anno deve essere catalogato come positivo o al contrario negativo o, peggio ancora.. inutile.

Ma l’unica cosa che mi viene da dire è che quest’anno è successo tutto e niente.
Niente perchè la mia carriera professionale è in stallo da troppo tempo e il mio conto in banca pure, tutto perchè sento di essere cambiata dentro e forse quella Gloria ragazzina che aveva voglia di concerti, musica e colori un pò alla volta sta svanendo: non certo perchè non ami i concerti ma semplicemente perchè sono cambiate le priorità e la serata tranquilla a cena con amici e il mio ragazzo diventa la serata che volevo… perchè non mi serve altro.

Cambiano le priorità.

Cambiano le priorità, cambia il tuo essere e cambiano gli altri. E così ti ritrovi qualche amico in più e qualche amico in meno. Anche se fa male. Ma non è più tempo di strascichi e ripensamenti e prove e parole e azioni che alla fine non servono proprio a nulla. E così ti arrendi all’evidenza che le persone cambiano, tu cambi, il mondo cambia….

Voglio credere che il mio ‘twenty-eleven’ sia pieno d’amore, di amicizia, di viaggi, di cene con amici, di giornate di sole, di giornate di mare, di grosse risate, di qualche chilo in meno, di soddisfazione personale, di voglia di far bene il mio lavoro.

E che mi venga pure qualche capello bianco in più e qualche ruga in più. Che se le rughe sono quelle delle risate poco importa e i capelli bianchi.. beh li coprirò con un pò di colore e ci riderò sopra.

Che sia un 2011 più sereno per tutti. Davvero.

Se c’è serenità c’è più amore nell’aria.

Annunci