la Donna e la Femmina

IMG_4223

Fin da piccola ho sempre amato le sfide. Sono sempre stata una Cacciatrice, non contenta finché non afferrava la sua preda senza privarsi il divertimento di giocarci un po’. Sono sempre stata una Cacciatrice buona, che si trasforma in fedele amica o compagna. Mi definisco astuta e attenta ai dettagli.

Ed è un problema.

E’ che le donne intelligenti, sensibili ed intriganti sono troppo impegnative e allora qualcuno si accontenta di qualcosa di pi gestibile. Ci sono donne che arrivano come un uragano, ci sono altre che entrano in punta di piedi nella vita altrui. Ci sono altre donne ancora che sono un uragano che cerca di entrare in punta di piedi. Ma dico io: come si fa? Un uragano non può essere silenzioso!

Si fa che queste Femmine purtroppo sono state abituate a pedate nel culo. Perché all’inizio l’uomo è attratto da loro per l’essere Cacciatrice e Femmina, rendendosi contro poco dopo che non è in grado di gestire così tanta roba. E allora sono un uragano trasformato in leggera brezza. Quanto ci vorrà perché la vera natura esca fuori? Forse due settimane, forse un anno. Fatto sta che non siamo mai pienamente noi stesse convinte che prima o poi arriverà l’ennesima delusione.

Mi rivolgo allora a voi ometti: non è che se ci vedere intriganti, intelligenti, attraenti, carismatiche e positive noi siamo sempre così! Abbiamo bisogno di sicurezze anche noi, Femmine con gli attributi!. E fidatevi ometti, che basterebbe così poco, ma così poco per renderci calme e tranquille. 

Pochi giorni fa, parlavo con un mio amico, e la mia voglia di sperimentare per una volta in vita mia l’essere dolce e femminile:

“mi piacerebbe essere più dolce e femminile”
“ma tu lo sei, magari non così spesso ma lo sei”
“no, ti confondi con il mio essere cacciatrice e femmina”
“decisamente si, lo sei”
“voglio essere Donna e Femminile, per una volta nella mia vita, la cavia sarò io”

Resto sempre un angelo r’n’r’, su questo non ci piove.

Se fossi un ragazzo

hug

Se fossi un ragazzo. Beh, starei bene 30 giorni al mese anziché 5 causa disfunzioni ormonali di vario tipo.

Se fossi un ragazzo avrei meno problemi a dire quello che penso davvero. Una sera alla settimana lo sport avrebbe la precendeza su tutto. E sarei egoista, mettendo sempre me davanti a tutto.

Se fossi un ragazzo sarei presente con lei, darei quell’abbraccio che lei vuole sono quando sono davvero sicuro che non è solo una parentesi. Non giocherei con i sentimenti di lei, non mi allontanerei proprio quando vedo che lei si sta fidando di me, quando mi sta aprendo il suo cuore alle mille insicurezze e fragilità che una donna ha.

Se fossi un ragazzo la chiamerei, quando sento che ha bisogno di me, non lascerei le chiamate perse sullo schermo del telefono; so cosa vuol dire essere messi in disparte, so cosa vuol dire essere colpiti così a fondo.

Se fossi un ragazzo farei dei piccoli gesti e piccoli doni per vedere la luce sulla tua faccia, perché se è di piccole cose che è fatto il rapporto, ti riempirei di piccole cose, mai banali. Sempre diverse. Mai noiose. Sempre pensate.

Se fossi un ragazzo sarei geloso di te, e tu lo saresti di me. Questo continuo gioco farebbe ardere continuamente la fiamma. Se fossi un ragazzo farei sesso con il tuo cervello prima di farlo con te, non mi interesserebbero le tue imperfezioni, perché la tua intelligenza, spigliatezza e sfrontatezza sono così affascinanti da far svanire tutto il resto.

Se fossi un ragazzo ti direi: prendi la mia mano e vieni con me.

Sono solo una donna. E sto cercando te.