è Natale: prendiamoci meno sul serio

Posto un video che vi farà di certo sorridere.
E come dico nel titolo.. prendiamoci meno sul serio, si vive più leggeri.

Annunci

siamo alle solite. È quasi natale, e me la prendo con voi.

Dunque, ho studiato per 7 anni in una scuola salesiana. Mi è stata data un’ottima educazione ed istruzione professionale. E ho anche avuto modo di capire come la pensano i preti su determinate cose.
Il problema però, a mio avviso è un altro. È a Roma.
No ai preti gay, no alla fecondazione assistita sia omologa che eterologa, no all’uso delle staminali embrionali a fini di ricerca, amate il prossimo, accogliamo tutte le persone e i clandestini che scappano dai loro paesi per disperazione… continuo? no.
Mi chiedo come sia possibile che che il papa, i vescovi, monsignori che non sanno cosa vuol dire avere una famiglia possano permettersi di dire questo. E mi incazzo come una bestia quando sono fermamente convinti di essere nel giusto. Ama il prossimo, siamo tutti uguali davanti a dio. Siete una contraddizione.
Punto il dito verso il Vaticano, perchè quando vedrò il Papa scendere da quel balcone, sporgliarsi delle ricchezze, prendere una barca e remare in mezzo al mediterraneo per raccogliere i clandestini attaccati alle tonnare da giorni allora – solo allora – potrò dire di aver esagerato con queste parole.