Scusa, non ho più tempo

bkg_timeless_design

Da quando mia nonna è passata a miglior vita e l’equilibrio della famiglia totalmente sconvolto, c’è stato un cambiamento in me. Repentino, quasi prepotente.

Non ho più tempo per le persone che non sono realmente intenzionate a darmelo. Le metto da parte, le butto indietro. Altre le ho pure fanculizzate. Una oggi. Ma credetemi che son liberazioni. Alcuni possono scambiare il mio comportamento come superficialità, come menefreghismo. In realtà è proprio il contrario. Sto vedendo che la maggior parte delle persone non hanno tempo/voglia/interesse di conoscere a fondo una persona. E Conoscerla sapere bene cosa comporta, non starò di certo qui ad elencare le peculiarità dell’amico, che tutti ormai ne abbiamo i maroni pieni.

Dicevo, chiamatela pure superficialità. Io la vivo con leggerezza. Forse perché do il giusto peso alle persone. E no, non ci sarò più per voi che tempo per me non l’avevate. Perché quando ti rompi davvero le balle, è tutto più semplice, più scorrevole. Perché ci sei tu e basta.

La qualità del mio tempo deve essere direttamente proporzionale alla qualità della persona con la quale interagisco. Semplice funzione. Detta così, sembra davvero una cazzata metterla in atto.

Non parlo di escludere persone dalle nostre vite solo perché per un periodo di tempo ci hanno detto di no per un aperitivo, o per un’uscita. Ognuno ha i suoi problemi, i suoi momenti e i suoi tempi. Sto cercando di relazionarmi con persone che hanno davvero la voglia di stare con me. Quelle persone che le senti.

Eppure di tempo ne abbiamo poco. Vale la pena sprecarlo? Mi dico sempre che è pieno il mondo di persone. E quante ne dobbiamo ancora conoscere? Quanto c’è da vedere li fuori?

Scusatemi, non ho più tempo.

#sapevatelo

solo la verità

Un bel repulisti della mia vita. Sto per smontarmi come un Lego e ricostruirmi a nuovo.
Sto per affrontare un percorso e sarò sola di nuovo davanti al mio passato che devo affrontare, non posso continuare a vivere un deja-vù per sempre.
Avevo scritto una quindicina di righe che ho cancellato: dopotutto non ci vogliono righe su righe di testo per dire che non sto bene, e poi diciamolo, non è che a tutto il mondo interessano le condizioni della mia mentina [piccola mente].
Forse non metterò foto per un pò anche se continuerò a farle, forse non scriverò per un pò anche se continuerò a leggere i blog che già seguo, o forse non guarderò neanche quelli perchè in questo momento devo impegnarmi per riuscire a concentrarmi su me stessa. Ci devo essere io e solo io. Devo imparare ad amarmi, perchè parlo tanto di amare questa vita ma se non riesco ad amare prima me stessa come faccio a rapportarmi con il mondo intero? Devo imparare a stare con me stessa… ho scoperto di non riuscirci. E a 26 anni ho realizzato che ho vissuto una vita su false convinzioni che venivano incamerate corrette dalla mia mente ma che altro non erano il frutto di autoconvinzione. Non è così invece. E credetemi è terrificante.
Ci si rilegge presto :)